News

Serie B Brescia: Inzaghi riparte con un altro pareggio. 1-1 con l’Alessandria – Il Giorno

Brescia – Ancora un pareggio casalingo per il Brescia che conclude sull’1-1 un match non certo brillante con l’Alessandria. Sono anzi i grigi a passare in vantaggio, costringendo la squadra di Inzaghi ad acciuffare il pareggio proprio al 90’. Un risultato che da una parte conferma la tenacia e le qualità delle Rondinelle, ma, dall’altra, non appaga certo la voglia di vincere dei biancazzurri, che dopo la “rumorosa” settimana dell’esonero-non esonero di mister Inzaghi sono ripartiti con un punto interno che rischia di mantenere aperta la porta delle polemiche e delle recriminazioni. La prima emozione è di marca biancazzurra. Leris recupera un interessante pallone ed entra nell’area piemontese, ma non riesce a superare Prestia che ne ferma lo slancio. Con il passare dei minuti si fa chiaro il copione della gara.

Le Rondinelle mantengono in prevalenza il possesso della palla, ma non riescono a costruire le accelerazioni necessarie per mettere in difficoltà la difesa dei grigi, che, dal canto loro, giocano con ordine ed attenzione. Prima Bajic e poi Jagiello si mettono in luce, ma i loro spunti vengono controllati dalla retroguardia dell’Alessandria e la rete difesa da Pisseri non corre particolari pericoli. Superata la mezzora sono anzi gli ospiti ad andare vicini al vantaggio. Dapprima con Kolaj, che chiama Joronen ad un difficile intervento, e poi con l’ex Mustacchio che manda la sfera sull’esterno della rete. Il buon momento della squadra di Longo prosegue e al 36’ Kolaj colpisce in pieno la traversa, mentre sul prosieguo dell’azione Lunetta manda di poco a lato. Il primo tempo si chiude con un tentativo di Bajic, ma Coccolo è attento e ferma la conclusione dell’ex ascolano. La ripresa si apre con un doppio cambio per mister Inzaghi che manda in campo Bertagnoli e Moreo e cerca di spingere in avanti i suoi con rinnovata decisione. L’Alessandria, in effetti, fatica maggiormente a chiudere gli spazi davanti a Pisseri, ma le Rondinelle non riescono a creare nitide occasioni da rete.




Superato il 20’, i padroni di casa riescono a raggiungere l’area degli ospiti con una serie di traversoni che mettono in difficoltà i difensori in casacca grigia, ma tarda ad arrivare lo spunto risolutore. Mister Inzaghi chiede ai suoi quel qualcosa in più necessario a trovare lo spunto decisivo che giunge, in effetti, al 25’, anche se nell’area biancazzurra al termine di una prolungata folata offensiva dei piemontesi. Sugli sviluppi di un cross di Lunetta, è lesto ad andare al tiro Milanese, ma Joronen è bravo a respingere. La palla rimane in zona pericolo e Corazza è il più lesto di tutti a depositare in fondo al sacco il vantaggio dell’Alessandria. Il Brescia cerca di ribaltare la situazione più con la forza dell’orgoglio che con azioni ben congeniate e sono così ancora i grigi a sfiorare il gol con Marconi, che si libera davanti a Joronen, ma si vede negare il raddoppio dal portiere finlandese.

La gara rimane così aperta per le Rondinelle, che giocano il tutto per tutto in avanti nei minuti finali, ma non riescono ad andare al di là una nutrita serie di tiri dalla bandierina e di alcune convulse azioni nell’area alessandrina. La squadra di mister Inzaghi ha però il grande merito di non arrendersi nonostante l’infruttuoso scorrere del tempo e al 45’ un duetto Tramoni-Bianchi porge a Moreo il pallone del sospirato pareggio. L’arbitro concede 5’ di recupero e, a questo punto, il Brescia crede nel risultato pieno e si spinge all’attacco a pieno organico. Il risultato, tuttavia, non cambia più e non basta un dubbio contatto con il braccio di Ba all’ultimo istante di gioco per cancellare un pari che prolunga il digiuno del Brescia dalla vittoria al “Rigamonti”.

Brescia-Alessandria 1-1 (0-0)

Brescia (4-3-1-2): Joronen 6,5; Sabelli 6, Cistana 6, Mangraviti 6, Pajac 6 (29’ st Tramoni 6); Bisoli 6,5, Van De Looi 6 (1’ st Bertagnoli 6), Leris 6; Jagiello 6 (26’ st Palacio 6); Ayé 6 (38’ st Bianchi sv), Bajic 6,5 (1’ st Moreo 6,5). A disposizione: Perilli; Andrenacci; Karacic; Huard; Andreoli; Papetti. All: Filippo Inzaghi 6.




Alessandria (3-4-2-1): Pisseri 6; Prestia 6,5, Di Gennaro 6, Coccolo 6; Mustacchio 6,5 (13’ st Mattiello 6), Casarini 6, Ba 6, Lunetta 6,5 (32’ st Benedetti 6); Milanese 6 (27’ st Gori 6), Kolaj 6,5 (13’ st Marconi 6); Corazza 6,5 (33’ st Palombi 6). A disposizione: Crisanto; Cerofolini; Parodi; Fabbrini; Pellegrini; Filipi; Mantovani. All: Moreno Longo 6.5.

Arbitro: Daniele Paterna di Teramo 6.

Reti: 25’ st Corazza; 45’ st Moreo.

Note: ammoniti: Crisanto (dalla panchina); Mustacchio; Van De Looi; Inzaghi (dalla panchina); Coccolo; Moreo; Palombi – angoli: 10-2 – recupero: 1’ e – spettatori: 4.151.

Reference-www.ilgiorno.it

About the author

admin

Pioneer Jury is a qualified writer and a blogger, who loves to dabble with and write about technology. While focusing on and writing on tech topics, his varied skills and experience enable him to write on any topic related to tech which may interest him. [email protected]

Add Comment

Click here to post a comment