News

Serie A, la presentazione della 35^ giornata

Tra sabato 30 aprile e lunedì 2 maggio si giocherà il prossimo turno di campionato. Curiosità, precedenti, statistiche e stato di forma: tutto quello che c’è da sapere sulle gare della 35^ giornata di Serie A

Cagliari-Verona, sabato 30 aprile, ore 15.00

Il Verona è imbattuto da sei sfide contro il Cagliari e ha vinto 8 gare su 15 contro i rossoblù: l’ultimo successo sardo risale al 5 novembre 2017 (2-1 con gol di Ceppitelli e Faragò). La squadra di Mazzarri insegue la seconda vittoria consecutiva in campionato (come non accade da aprile 2021), ma è la formazione meno prolifica in Serie A considerando i primi 15 e gli ultimi 15 minuti di gioco: 3 reti negli avvii e 3 in chiusura, 18 in meno del Verona. Ai veneti basta un pareggio per toccare la soglia dei 50 punti in questo campionato, traguardo che ha raggiunto solo una volta in Serie A nell’era dei tre punti a vittoria (54 nel 2013/14). Il Verona è la squadra contro cui João Pedro ha giocato più minuti in Serie A (476) senza mai segnare; tuttavia l’attaccante del Cagliari è autore di ben nove dei 18 gol realizzati in casa dai sardi in questo campionato.

Napoli-Sassuolo, sabato 30 aprile, ore 15.00

Il Napoli ha vinto otto delle 17 sfide di Serie A contro il Sassuolo, anche se non ha ottenuto alcun successo nei tre incontri più recenti. Gli azzurri, però, non hanno vinto nessuna delle ultime tre gare di campionato (un pareggio e due sconfitte): l’ultima volta che hanno giocato più partite consecutive senza trovare il successo in Serie A è stato nel dicembre 2019 (otto tra le gestioni di Carlo Ancelotti e Gennaro Gattuso). Sassuolo (220) e Napoli (209) sono due delle tre squadre che hanno tentato più volte la conclusione da fuori area in questa Serie A. Dries Mertens, attualmente a nove reti, può diventare il quarto giocatore in tutta la storia del Napoli capace di andare in doppia cifra di gol in cinque stagioni differenti in Serie A dopo Antonio Vojak, Diego Maradona e Lorenzo Insigne che ci è riuscito proprio la scorsa giornata contro l’Empoli.

Sampdoria-Genoa, sabato 30 aprile, ore 18.00

Derby della Lanterna numero 78 in Serie A. il bilancio è di 18 vittorie del Genoa, 30 della Samp e 29 pareggi. La Sampdoria ha vinto 3-1 la gara d’andata: solo una volta nell’era dei tre punti a vittoria i blucerchiati hanno sconfitto i rossoblù in entrambe le partite in una stagione di Serie A (nel 2016/2017, sempre con Marco Giampaolo che in carriera ha battuto il Genoa per sette volte). I blucerchiati vogliono evitare la quarta sconfitta consecutiva interna, mentre i rossoblù cercano una vittoria esterna che manca dal 12 settembre 2021. Nonostante il Genoa abbia vinto due delle ultime tre gare di campionato al Ferraris, l’ultima vittoria fuori casa dei rossoblù in Serie A è datata 12 settembre 2021. Nessuna squadra ha subito meno gol su palla inattiva della Sampdoria in questo campionato (appena otto). Tuttavia, le cinque reti segnate dal Genoa con Blessin in panchina sono arrivate su azione. Fabio Quagliarella ha realizzato tre gol nei Derby nel massimo campionato tra Sampdoria e Genoa: soltanto Adriano Bassetto (5), Giuseppe Baldini, Roberto Mancini, Diego Milito e Manolo Gabbiadini (4 ciascuno) hanno fatto meglio nella storia della stracittadina genovese in Serie A.

Spezia-Lazio, sabato 30 aprile, ore 20.45

Tradizione positiva per la Lazio che ha sempre vinto nei tre precedenti contro lo Spezia. I biancocelesti hanno vinto le ultime sette gare contro formazioni liguri e hanno conquistato i tre punti in quattro delle ultime sei trasferte di campionato. Lo Spezia, insieme alla Sampdoria, è la squadra che non ha pareggiato alcun incontro interno in Serie A nel 2022: per i bianconeri tre successi e quattro sconfitte. Ciro Immobile (quattro reti in tre incroci nel massimo campionato contro lo Spezia) può diventare il 10° giocatore nella storia della Serie A capace di segnare 150 gol con una singola squadra: al momento è a 149 con la Lazio. Sergej Milinkovic-Savic, invece,  può diventare il terzo centrocampista nella storia della Lazio capace di andare in doppia cifra di reti in due diverse stagioni di Serie A, dopo Hernanes (due) e Antonio Candreva (tre).

Juventus-Venezia, domenica 1 maggio, ore 12.30

Quindici vittorie negli ultimi diciotto match contro il Venezia per la Juventus che ha vinto 10 gare su 12 in casa contro i lagunari. La gara d’andata è terminata 1-1 e gli arancioneroverdi possono rimanere imbattuti in entrambe le partite stagionali in Serie A contro i bianconeri per la prima volta dal 1941/42 (pareggio 0-0 all’andata e successo 2-0 al ritorno). Il Venezia, però, ha perso tutte le ultime otto gare di campionato, nella sua storia non ha mai ottenuto più sconfitte consecutive in Serie A nel corso di una singola stagione. Considerando tre punti a vittoria da sempre, questa può essere solo la seconda stagione di Serie A in tutta la sua storia in cui la Juventus ottiene più punti fuori casa rispetto a quelli in casa, dopo il 1949/50: al momento ne ha raccolti 31 all’Allianz Stadium e 35 in trasferta. Paulo Dybala (nove gol in questo campionato) può diventare il quinto giocatore argentino nella storia della Serie A (esclusi naturalizzati) capace di andare in doppia cifra di reti in almeno sei diverse stagioni, dopo Gabriel Batistuta (nove), Hernán Crespo (otto), Abel Balbo (sette) e Mauro Icardi (sei).

Empoli-Torino, domenica 1 maggio, ore 15.00

Ventesimo confronto in Serie A tra Empoli e Torino con i toscani che sono imbattuti in casa contro i granata (3 vittorie e 6 pareggi). L’Empoli ha ritrovato il successo nell’ultimo match di campionato contro il Napoli, dopo una serie di 16 partite consecutive senza vincere (8 pareggi e 8 sconfitte). Da dicembre gli azzurri non ottengono due vittorie consecutive in Serie A. Il Torino, invece, non perde da cinque partite di Serie A (2 vittorie e 3 pareggi) e ha registrato la striscia migliore di imbattibilità in Serie A in questo campionato sotto la guida di Juric. Con le due doppiette consecutive, Saša Lukić è diventato il centrocampista centrale con più gol segnati nel mese di aprile nei maggiori cinque campionati europei (quattro, di cui tre su calcio di rigore).

Milan-Fiorentina, domenica 1 maggio, ore 15.00

Dopo il successo per 4-3 della gara d’andata, la Fiorentina potrebbe vincere entrambe le gare stagionali di Serie A contro il Milan per la prima volta dal 2000/01. Rossoneri e viola non pareggiano a San Siro da ottobre 2014 (1-1): da allora quattro vittorie del Milan e due della Fiorentina. La squadra di Pioli, che ha tenuto imbattuta la porta negli ultimi tre match interni (non arriva a quattro di fila nella competizione da marzo 2019), ha subito solo 8 gol in 15 incontri di Serie A da inizio 2022. Si tratta della seconda migliore difesa dell’anno solare nei top 5 campionati europei alle spalle del Liverpool. La Fiorentina ha sempre subito gol nelle ultime13 trasferte in Serie A e ha perso nelle ultime due gare. La viola è la vittima preferita di Ibrahimovic in Serie A (11 reti): in caso di gol nel giorno del match, Ibra a 40 anni e 210 giorni diventerebbe il secondo marcatore più anziano in Serie A, superando Silvio Piola (40 anni e 131 giorni), dietro solo ad Alessandro Costacurta (41 anni e 25 giorni). 

Udinese-Inter, domenica 1 maggio, ore 18.00

L’Inter ha vinto 6 delle ultime 8 gare contro l’Udinese ed è imbattuta negli ultimi otto match in Friuli. Sfida tre le due squadre che hanno mantenuto la media punti più alta in Serie A nel mese di aprile: Inter 2.4 (frutto di quattro vittorie e una sconfitta in cinque partite), Udinese 2.2 (frutto di quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta in sei gare). L’Inter ha perso nell’ultima trasferta di Bologna, dopo una serie di 11 partite esterne consecutive in campionato senza mai andare ko: è dall’era pre pandemia, da marzo 2020 con Antonio Conte in panchina, che i nerazzurri non incappano in due sconfitte di fila fuori casa in Serie A (in quel caso contro Lazio e Juventus).

Roma-Bologna, domenica 1 maggio, ore 20.45

Il Bologna ha battuto la Roma nel match d’andata e non vince entrambe le gare stagionali in uno stesso campionato di Serie A con i giallorossi dalla stagione 1966/67 (2-0 in entrambe le sfide). I giallorossi, che vanno a segno da 30 gare casalinghe contro i rossoblù, non perdono un match dopo aver giocato il giovedì in Conference League da novembre. Il Bologna non perde da cinque match di fila (non arriva a sei da aprile 2012), ma è la squadra che ha raccolto meno punti in trasferta nel girone di ritorno (3, come il Venezia). Marko Arnautovic ha messo a segno sette reti nelle ultime otto presenze in campionato: da inizio febbraio solo Immobile (nove) ha segnato più gol dell’austriaco in Serie A. Tammy Abraham, invece, non ha segnato nelle ultime quattro partite giocate in Serie A: è il suo digiuno più lungo da ottobre, quando arrivò a sei presenze consecutive senza gol all’attivo.

Atalanta-Salernitana, lunedì 2 maggio, ore 20.45

Un solo gol segnato nei tre precedenti tra Atalanta e Salernitana. Finora i nerazzurri sono imbattuti contro i granata. L’Atalanta, inoltre, ha vinto tutte le ultime otto partite contro squadre neopromosse in Serie A. Nell’anno solare lombardi e campani hanno raccolto gli stessi punti: 17 in 15 gare giocate. La formazione di Gasperini non vince in casa da quattro match (non arriva a cinque da marzo 2016). La Salernitana, di contro, ha vinto le ultime tre partite consecutive: l’ultima squadra neopromossa a ottenere quattro successi di fila in Serie A è stata la Juventus nel 2008. 

Reference-sport.sky.it

About the author

admin

Pioneer Jury is a qualified writer and a blogger, who loves to dabble with and write about technology. While focusing on and writing on tech topics, his varied skills and experience enable him to write on any topic related to tech which may interest him. [email protected]

Add Comment

Click here to post a comment