News

Semifinali di Champions League: Liverpool, Manchester City, Real Madrid, Villarreal

Real Madrid e Villarreal si sono qualificate martedì in semifinale di UEFA Champions League, mentre mercoledì hanno superato il turno anche Manchester City e il Liverpool.

Semifinali di Champions League

Manchester City – Real Madrid (26 aprile e 4 maggio)
Liverpool – Villarreal (27 aprile e 3 maggio)

Manchester City – Real Madrid

MANCHESTER CITY (ENG)



Highlights: Man. City – Atlético 1-0 

Perché può vincere
Poche squadre sono in grado di far fronte alla manovra e al pressing del City. Il suo gioco offensivo e la voglia di vincere la sua prima Champions League, rendono questo City una tra le favorite alla vittoria finale.

Bilancio contro il Real Madrid, avversario in semifinale: G6 V2 P2 S2 GF7 GS7

Ranking UEFA: 2°
Miglior piazzamento Coppa dei Campioni: secondo (2020/21)
Passata stagione: vice campione (S 0-1 contro Chelsea)
Ultima semifinale: 2020/21 (V 4-1 tot. contro Paris)

Questa stagione
Bilancio: V6 P1 S2 GF24 GS10
Miglior marcatore: Riyad Mahrez (6)
Quarti di finale: 1-0 tot. contro Atlético
Ottavi di finale: 5-0 tot. contro Sporting CP
Gruppo A: primo posto

Highlights: Sporting CP - Man. City 0-5 


Highlights: Sporting CP – Man. City 0-5 

La stagione finora
Il City ha vinto il Gruppo A nonostante due sconfitte di misura in tre trasferte, e ha mantenuto la porta inviolata per la prima volta nella vittoria contro lo Sporting a Lisbona nell’andata degli ottavi. Adesso per la squadra di Pep Guardiola dopo l’1-0 tra andata e ritorno contro l’Atlético, sono quattro i clean sheet consecutivi. Questo a dimostrare che il City oltre ad attaccare, sa anche difendere molto bene.

Come gioca
Il City gioca alla maniera di Guardiola: con un 4-3-3 molto fluido che vuole dominare il possesso e battere le squadre con una ragnatela di passaggi e movimenti rapidi. Gli inglesi difendono alti e pressano l’avversario con intensità, cercando di colpire sui ribaltamenti di fronte fulminei. E, ultimo ma non meno importante, hanno in squadra dei giocatori straordinari come Kevin De Bruyne e Phil Foden in grado di cambiare la partita in qualsiasi momento.

La stella: Kevin De Bruyne
Il 30enne belga nella passata stagione ha superato le 250 partite col club e resta un pilastro della mediana del City nonostante i tanti campioni attorno a lui. La sua stagione non è iniziata nel migliore dei modi, ma adesso sembra essere tornato al massimo della sua forma, come dimostrano i suoi gol sempre decisivi dall’inizio della fase a eliminazione diretta, compresa la rete ai quarti di finale che ha deciso la qualificazione.

L’allenatore: Pep Guardiola
Uno degli allenatori più decorati nella storia del calcio, il 51enne spagnolo ha vinto la competizione due volte col Barcellona e si è aggiudicato tre campionati con ognuno dei club allenati, ovvero Barça, Bayern e City.

Lo sapevi?
Guardiola si è qualificato nove volte in semifinale di Champions League e ha così superato le otto presenze del suo ex avversario José Mourinho.

REAL MADRID (ESP)

Highlights: Chelsea - Real Madrid 1-3 


Highlights: Chelsea – Real Madrid 1-3 

Perché può vincere
Se è riuscito a ribaltare la sfida contro il Paris nonostante i pronostici sfavorevoli, e poi resistere agli assalti dei campioni in carica del Chelsea, niente può fermare il Real. Karim Benzema è al top della forma e, con gli assist di Vinicìus Jùnior, l’esperienza di Toni Kroos e l’intelligenza tattica di Luka Modrić, chi avrebbe il coraggio di non mettere gli specialisti del Real tra i favoriti alla vittoria del titolo?

Bilancio contro l’avversaria della semifinale: Manchester City
Manchester City G6 V2 P2 S2 GF7 GS7

Ranking UEFA: 5°
Miglior risultato Coppa dei Campioni
: campione (1955/56, 1956/57, 1957/58, 1958/59, 1959/60, 1965/66, 1997/98, 1999/2000, 2001/02, 2013/14, 2015/16, 2016/17, 2017/18)
Scorsa stagione: semifinale (S 1-3 tot. contro Chelsea)
Ultima semifinale: semifinale (S 1-3 tot. contro Chelsea)

Questa stagione
Bilancio: V7 P0 S3 GF22 GS9
Miglior marcatore: Karim Benzema (12)
Quarti di finale: 5-4 tot. contro Chelsea
Ottavi di finale: 3-2 tot. contro Paris
Gruppo D: primo posto

La stagione finora
Come è possibile perdere in casa contro lo Sheriff, e poi raggiungere la semifinale con una prestazione monstre contro il Parigi seguita da un doppio confronto epico contro il Chelsea? Esaminando il cammino delle Merengues, la spiegazione è semplice. Il Madrid non ha vinto nulla la scorsa stagione e, per sua stessa ammissione ha un disperato bisogno di vincere in patria e in Europa. La vittoria per 5-0 in trasferta contro lo Shakhtar ha resettato il GPS del Madrid nella fase a gironi. E poi la sconfitta in casa del Paris ha fatto lo stesso. Da quelle sconfitte, il Real è tornato a gestire al meglio la pressione – come dimostra la partita a Stamford Bridge.

Come gioca
Il 4-3-3 del Madrid ha una forte spina dorsale che inizia con Thibaut Courtois e passa attraverso il difensore centrale Éder Militão, all’esperto trio di centrocampo composto da Casemiro, Modrić e Kroos, e infine trova il suo perfetto finalizzatore in Benzema. In più le Merengues possono contare sull’energia di giocatori giovani sempre più influenti come Vinícius Júnior e Valverde, e su quella mentalità innata che li fa uscire dalle situazioni più difficili.

Tutti i gol di Karim Benzema nel 2021/22


Tutti i gol di Karim Benzema nel 2021/22

La stella: Karim Benzema
Molti si sono chiesti chi avrebbe segnato dopo la partenza di Cristiano Ronaldo nel 2018, ma l’attaccante francese lo ha sostituito più che degnamente ed è diventato il simbolo del club. In questa stagione, contro lo Shakhtar, ha segnato il 1000º gol del Madrid in Coppa dei Campioni, poi ha ribaltato le sorti della qualificazione contro il Paris con una tripletta e infine ha segnato il gol decisivo contro il Chelsea nei supplementari ai quarti.

L’allenatore: Carlo Ancelotti
Il tecnico emiliano, che aveva vinto “La Décima” nel 2014, è tornato la scorsa estate per un secondo mandato in panchina. È appena uno dei tre allenatori che hanno vinto la Coppa dei Campioni/Champions League tre volte.

Lo sapevi?
Il Madrid è in semifinale di Coppa Campioni per la 31esima volta, 11 più di qualsiasi altro club. Il club ha vinto quattro delle ultime sei partite in questa fase del torneo.

Liverpool – Villarreal

LIVERPOOL (ENG)

Highlights: Benfica - Liverpool 1-3 


Highlights: Benfica – Liverpool 1-3 

Perché può vincere
La somiglianza con la trionfale stagione del 2019, quando ha vinto la Champions League, è che anche in questa il Liverpool insegue il Manchester City in campionato. Quando la squadra di Jürgen Klopp ha un obiettivo del genere, riesce sempre a tirare fuori il meglio di sé. Se i Reds raggiungono il massimo della forma, e tutto funziona in un’armonia devastante, è difficile vedere qualcuno in grado di tenergli testa. Se in più si aggiunge il fattore Anfield, allora tutto diventa possibile.

Bilancio contro l’avversaria della semifinale: Villarreal 
G2 V1 P0 S1 GF3 GS1

Ranking UEFA: 3°
Miglior piazzamento nella competizione: campione (1976/77, 1977/78, 1980/81, 1983/84, 2004/05, 2018/19)
Passata stagione: quarti di finale (S 1-3 tot. contro Real Madrid)
Ultima semifinale: 2018/19 (V 4-3 tot. contro Barcellona)

Questa stagione
Bilancio: V8 P1 S1 GF25 GS11
Miglior marcatore: Mohamed Salah (8)
Quarti di finale: 6-4 tot. contro Benfica
Ottavi di finale: 2-1 tot. contro Inter
Gruppo B: primo posto

Highlights: Inter - Liverpool 0-2 


Highlights: Inter – Liverpool 0-2 

La stagione finora
Il Liverpool ha affrontato un cammino molto insidioso – infatti tra tutti gli avversari affrontati finora, solo l’Atlético non aveva mai vinto la competizione. Questo rende ancora più impressionante il suo cammino praticamente perfetto: dieci partite e solo una sconfitta, ininfluente, nel ritorno contro l’Inter. Infatti, solo i nerazzurri hanno impensierito la compagine di Klopp che, come ogni grande squadra, ha comunque trovato un modo per passare il turno.

Come gioca
Klopp raramente modifica il suo 4-3-3, sistema che ha funzionato straordinariamente bene dal suo arrivo dalla Germania nel 2015. Intensità e pressing hanno subito un’ulteriore evoluzione nelle ultime stagioni grazie anche agli arrivi di Diogo Jota e Luis Diaz. Quando sono al top, sono probabilmente la migliore squadra d’Europa

La stella: Mohamed Salah
L’attaccante egiziano è stato il volto di questo Liverpool da quando è arrivato dalla Roma nel 2017. Talento emergente al Basilea, nel 2014 è approdato in Inghilterra col Chelsea ma è col Liverpool che è esploso definitivamente. Grazie alla sua rapidità e intelligenza tattica, l’egiziano ha segnato 33 gol in Champions League coi Reds.

L’allenatore: Jürgen Klopp
Allenatore del Liverpool dal 2015, Klopp ha condotto i Reds sul tetto d’Europa nel 2018/19 e al loro primo titolo in Premier League dopo 30 anni la stagione successiva. Attaccante trasformatosi in difensore al Mainz, da allenatore ha vinto due Bundesliga col Dortmund prima di trasferirsi sulla panchina di Anfield.

Lo sapevi?
Il Liverpool ha vinto la competizione sei volte – più di qualsiasi altro club inglese. Ha vinto gli stessi titoli del Bayern, e solo Milan e Real Madrid ne hanno più in bacheca.

VILLARREAL (ESP)

Highlights: Bayern - Villarreal 1-1 


Highlights: Bayern – Villarreal 1-1 

Perché può vincere
Il sottomarino giallo può non essere tra le favorite, ma in questa stagione sta dimostrando esattamente lo stesso spirito della passata stagione quando ha vinto la UEFA Europa League. Se si tiene conto che ha già eliminato Juventus e Bayern, adesso è veramente tutto possibile per questo Villarreal che si è qualificato per la seconda volta nella sua storia in semifinale di Champions League.

Bilancio contro avversaria semifinale: Liverpool: Liverpool G2 V1 P0 S1 GF1 GS3

Ranking UEFA: 19°
Miglior risultato Coppa dei Campioni: semifinale (2005/06, 2021/22)
Scorsa stagione: fase a gironi, vincitore Europa League (V 1-1 11-10 dcr contro Man. United)
Ultima semifinale
: 2005/06 (S 0-1 tot. contro Arsenal)

Questa stagione
Bilancio: V5 P3 S2 GF18 GS11
Miglior marcatore: Arnaut Danjuma (6)
Quarti di finale: 2-1 tot. contro Bayern
Ottavi di finale: 4-1 tot. contro Juventus
Gruppo F: secondo posto

La stagione finora
Spreconi nella fase a gironi, ‘ammazzagrandi’ nella fase a eliminazione diretta. Alla squadra di Unai Emery è mancato tantissimo l’infortunato Gerard Moreno, ma è anche vero che ha saputo arrivare fin qui senza il suo giocatore più rappresentativo. Il suo gioco paziente meritava molto di più di una risicata qualificazione, ma l’eliminazione della Juventus agli ottavi e del Bayern ai quarti suona come un avviso per il resto d’Europa.

Come gioca
Il rigoroso 4-4-2 di Emery dà solidità e compattezza alla squadra. Raúl Albiol guida una difesa che permette alla squadra di attirare gli avversari nella propria metà campo prima di ripartire con dei contropiedi letali. La rapidità di giocatori come Arnaut Danjuma e la sapienza tattica di Daniel Parejo e Giovani Lo Celso sono l’arma segreta della squadra.

Highlights: Juventus - Villarreal 0-3 


Highlights: Juventus – Villarreal 0-3 

La stella: Arnaut Danjuma
L’arrivo di Danjuma dalla seconda serie inglese potrà non aver entusiasmato i tifosi, ma l’olandese è stato una rivelazione sia in Spagna che in Europa con la sua tecnica, la sua velocità e la capacità di puntare l’uomo, oltre che per il fiuto del gol.

L’allenatore: Unai Emery
L’ex tecnico di Almería e Valencia ha vinto tre Europa League con il Siviglia, tre trofei con il Paris nel 2017/18 e ha portato l’Arsenal in una finale europea l’anno dopo, passando al Villarreal nell’estate 2020 e vincendo subito l’ennesima Europa League.

Lo sapevi?
Villarreal ha una popolazione di 52.000 abitanti: ne basterebbero meno della metà per riempire lo stadio, che ha una capienza di 23.000 posti.

Reference-it.uefa.com

About the author

admin

Pioneer Jury is a qualified writer and a blogger, who loves to dabble with and write about technology. While focusing on and writing on tech topics, his varied skills and experience enable him to write on any topic related to tech which may interest him. [email protected]

Add Comment

Click here to post a comment