News

Olena Zelenska, chi è la first lady «obiettivo numero 2» dei russi che resta in Ucraina

di Irene Soave

Sceneggiatrice della serie tv che consacr Zelensky nei panni di un presidente perfetto, scrittrice, architetto, ora costretta a vivere in una localit segreta: ed in prima fila tra le donne della resistenza, che sui social motiva, elogia, incoraggia

Quando il presidente ucraino Volodymyr Zelensky comparso in maglia militare, in uno dei primi videomessaggi, non sembrato che si illudesse. Secondo le nostre informazioni, il nemico mi ha contrassegnato come obiettivo numero 1. La mia famiglia l’obiettivo numero 2.

L’obiettivo numero 2 sono i due figli del presidente, Oleksandra, 17 anni, e Kyril, 9; e la loro madre Olena, first lady ma soprattutto partner in crime, da pi di mezza vita, del comico diventato presidente, e poi eroe. Di dodici giorni pi giovane del marito — hanno entrambi compiuto da poco 44 anni — Olena Zelenska ha rifiutato come lui di andarsene dal Paese e vive ora, con i due figli, in una localit segreta. Da dove pubblica su Instagram — account appena aperto, due milioni di follower — cronache dal suo Paese distrutto dalla guerra e messaggi di incoraggiamento alla sua gente.

Sono Olena Zelenska, sono la moglie del presidente ucraino Volodmymr Zelensky. Ci siamo sposati nel 2003. Nel 2004 nata nostra figlia e nel 2013 nostro figlio. Sono una scrittrice e un architetto. E sono anche sotto la minaccia di morte del signor Putin, uno dei suoi post pi recenti. Prima della guerra (che paura e come ancora insolito dire questa parola) sapevo che in Ucraina ci sono due milioni di donne pi degli uomini. Anche la nostra attuale resistenza particolarmente femminile. Il mio inchino a voi, compatriote.

E in prima fila nella resistenza femminile c’ proprio lei, Olena Zelenska. Compagna di scuola di Volodymyr, dopo una falsa partenza universitaria — architettura — diventata una sceneggiatrice. Non cadr nel panico o scoppier a piangere, scrive ancora su Instagram, in una versione, un secolo dopo, del leggendario Keep Calm and Carry On che la regina aveva rivolto al suo popolo nella prima guerra mondiale. Sar calma e fiduciosa. I miei bambini mi guardano e rester vicino a loro e accanto a mio marito. Ma anche accanto a voi. Vi amo e amo l’Ucraina.

Olena Zelenska nata nel 1978 a Kryvyi Rih, a sud-ovest di Dnipro. L ha seguito l’universit, dove ha conosciuto l’allora studente di giurisprudenza, comico dilettante, Volodymyr. Con lui ha condiviso la passione dello spettacolo e cambiato corso: sceneggiatura. Dopo la laurea ha co-fondato una casa di produzione chiamata Studio Kvartal 95 e ha scritto diversi spettacoli e film andati in onda nel Paese. Alla discesa in campo del marito era inizialmente contraria, per poi diventare una dei suoi pi stretti alleati.

Nota per la sua verve comica da sempre, e per il suo impegno sociale da che first lady, Olena Zelenska l’opposto dell’iconografia novecentesca della grande donna che sta dietro ogni grande uomo. Lei stessa ha dapprima adottato quei panni, per poi rifiutarli: in un’intervista a Vogue, che le dedic la copertina nel 2019, diceva: Preferisco stare dietro le quinte. Mio marito sempre in prima linea, mentre io mi sento pi a mio agio nell’ombra. Non mi piace raccontare barzellette. Non sarebbe nel mio carattere. Ma ci sono buone ragioni per avere una vita pubblica, e al momento opportuno so quando intervenire. Ora, sembra, il momento opportuno. Zelenska incoraggia, empatizza, condivide. Da sceneggiatrice, conosce l’importanza delle parole e in un post su Instagram dedicato ai neonati nati nei rifugi antiaerei o in metropolitana, dove non dovevano arrivare, avevano diritto a nascere sotto un cielo sereno, promette che cresceranno in un Paese pacifico che si difeso.

Ma il suo ruolo — pi che di sceneggiatrice — del volto nobile della resistenza ucraina. Nel 2019 stata l’artefice dell’ingresso dell’Ucraina nell’iniziativa internazionale del G7 sulla parit di genere.

Sulle orme di Michelle Obama ha promosso campagne sull’alimentazione sana nelle scuole e si battuta per menu scolastici pi completi e contro le barriere architettoniche. Come per Michelle Obama, anche le sue scelte di stile non passano inosservate — di qui la copertina di Vogue — e anche lei ha una divisa: tailleur pantalone, colori chiari, gonne ad anfora, quasi solo stilisti ucraini. Abiti di scena perfetti per la sceneggiatrice — e poi coprotagonista — del politico Zelensky: nella sitcom Servitore del popolo dove lo Zelensky attore interpretava un politico perfetto, tra gli autori c’era, naturalmente, lei.

2 marzo 2022 (modifica il 2 marzo 2022 | 22:09)

Reference-www.corriere.it

About the author

admin

Pioneer Jury is a qualified writer and a blogger, who loves to dabble with and write about technology. While focusing on and writing on tech topics, his varied skills and experience enable him to write on any topic related to tech which may interest him. [email protected]

Add Comment

Click here to post a comment